I Sali di Epsom: benifici per il tuo corpo e la tua casa

Per chi non li conoscesse, i Sali di Epsom hanno notevoli benefici sul nostro corpo, sia internamente che esternamente.

Devono il loro nome al luogo da dove provengono, ovvero da Epsom, in Inghilterra. Furono scoperti casualmente da un pastore nel 1618. Questi si fermò a dissetarsi presso una pozza d’acqua, non sapendo che contenesse proprio questi Sali. Dal sapore salato e amaro, il pastore potè beneficiare sin da subito del potere lassativo dei Sali.

Benefici

Detti anche epsomite, i Sali di Epsom sono composti da magnesio solfano eptaidrato e hanno benefici su diversi disturbi della salute:

  • Spasmi e dolori muscolari
  • Tachicardia
  • Emicrania
  • Calcoli al fegato
  • Disintossicazione del corpo da tossine
  • Stitichezza
  • Dolori e gonfiori agli arti inferiori
  • Cellulite
  • Stress

Ma i Sali possono anche alleviare il rossore, il prurito e il bruciore dovuto a irritazioni, scottature o a punture di insetto.

Uso interno ed esterno

Diversi sono i modi in cui è possibile usufruire di questi Sali per ottenerne i benefici, sia per uso interno sia per uso esterno.

Per uso interno, i Sali di Epsom sono utili per eliminare i calcoli dal fegato e combattere la stitichezza, in quanto rappresentano un lassativo naturale.

Per uso esterno, i Sali di Epsom possono essere utilizzati per fare bagni e pediluvi. Far sciogliere i Sali nell’acqua aiuta il corpo a rilassarsi, ad eliminare i gonfiori, ha un’azione drenante – contro gli inestetismi della cellulite – e purificante. Inoltre, per quanto riguarda i pediluvi, aiuta a togliere il cattivo odore.

Fare un bagno con i Sali di Epsom, inoltre, aiuta a smaltire la sbornia e a riprendersi dal jet lag.

La funzione principale dei Sali è, tuttavia, quella di colmare la carenza di magnesio. Durante l’immersione il nostro corpo, attraverso i pori, assorbe per osmosi inversa il magnesio contenuto nella vasca da bagno, rilasciando tossine e liquidi in eccesso.

Inoltre, i solfati di magnesio attivano e accelerano i processi di autoguarigione. Sono molti, infatti, gli atleti che lo utilizzano prima di una gara. O, al contrario, possono servire dopo una sessione intensa di allenamento per allentare le tensioni e i dolori muscolari.

I Sali possono anche essere usati come scrub viso, quindi in una daily routine di pulizia del viso, o per la cura dei nostri capelli. Grazie a questi Sali, infatti, si possono riequilibrare gli eccessi di sebo e rendere la chioma più voluminosa. Inoltre, riducono l’effetto crespo e riparano i capelli danneggiati. Applicando e tenendo in posa per 20’, i Sali di Epsom sui capelli, gli effetti saranno visibili sin da subito!

Altri utilizzi

I Sali di Epsom possono essere utili anche per la pulizia della propria casa e la cura delle piante.

Realizzando un impasto con i Sali, si possono pulire docce, vasche e lavandini sporchi.

Aggiungendo questi Sali alle piante, infatti, si possono tenere lontani i parassiti, fertilizzare le piante e integrare il magnesio nelle radici.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • chat
    Aggiungi un commento

    Social Media

    Altre news

    Non perderti nulla

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Notizie, aggiornamenti e tanti strumenti utili per la tua Azienda.

    On Key

    Related Posts

    Ceretta all’inguine: ad ognuno la sua

    Uno dei trattamenti estetici più richiesti dalle donne e al contempo uno dei meno piacevoli è la ceretta all’inguine. Richiestissima soprattutto nel periodo estivo, ha