Come ottenere una tintarella bella e duratura

L’estate è finalmente arrivata e, dopo il periodo di reclusione appena passato, non vediamo l’ora di andare al mare e rilassarci – mantenendo le dovute precauzioni anti-Covid.

Ma quello che ci piace di più del mare è l’abbronzatura. Come assicurarsi una tintarella bella, omogenea e duratura?

Preparare la pelle al sole, mangiare cibi specifici e idratare la pelle sono buoni metodi per ottenerla.

Cosa fare per stimolare l’abbronzatura

Per prepararsi al meglio alla tintarella, è utile tenere la pelle sempre pulita e idratata durante l’anno, di più se ci si trova a ridosso dell’estate. Una pelle idratata si abbronza meglio rispetto ad una pelle secca e, soprattutto, una pelle idratata riesce a mantenere l’abbronzatura più a lungo.

La principale responsabile dell’abbronzatura è la melanina, ovvero un insieme di pigmenti che ci rende più colorati. La produzione di melatonina è regolata sia a livello genetico, responsabile del nostro colorito naturale, sia può essere indotta attraverso l’alimentazione di specifici cibi.

Cibi che contengono Melanina

I cibi che contengono un alto tasso di melanina sono le carote, l’insalata, la cicoria, la lattuga, il melone, i peperoni, i pomodori, le albicocche, le fragole e le ciliegie.

In questi cibi arancioni e rossi possiamo anche trovare un’altra importante componente che aiuta la tintarella: il betacarotene.

Ciò che non deve mai mancare, però, per un’abbronzatura omogenea e duratura è la protezione solare.

Differentemente da ciò che la maggior parte pensa, la protezione solare non ostacola l’abbronzatura, anzi. Con la crema solare non solo si eviterà l’effetto aragosta, ma si otterrà una tintarella dorata, duratura e omogenea su tutto il corpo.

Adatta, però, la protezione solare e la gradazione di questa al tuo tipo di pelle!

Ma soprattutto scegline una che sia resistente all’acqua. Partire con una protezione alta e poi ridurla è il metodo migliore per assicurarsi una bella abbronzatura.

Senza protezione, i raggi UVA e UVB potrebbero danneggiare la tua pelle. Per questo motivo, non esporti al sole nelle ore più calde, ma preferisci orari quali la mattina e il pomeriggio dopo le 3.

Mantenere l’abbronzatura

Per mantenere l’abbronzatura raggiunta, basterà seguire le regole sopra indicate:

  • Mangiare alimenti che contengono melanina e betacarotene
  • Idratare la pelle durante la giornata, applicando una crema idratante o un latte doposole
  • Usare la protezione solare

Inoltre, preferisci la doccia al bagno e non strofinarti troppo con l’asciugamano, ma tampona delicatamente la pelle.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
mood_bad
  • Ancora nessun commento
  • chat
    Aggiungi un commento

    Social Media

    Altre news

    Non perderti nulla

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Notizie, aggiornamenti e tanti strumenti utili per la tua Azienda.

    On Key

    Related Posts

    Ceretta all’inguine: ad ognuno la sua

    Uno dei trattamenti estetici più richiesti dalle donne e al contempo uno dei meno piacevoli è la ceretta all’inguine. Richiestissima soprattutto nel periodo estivo, ha